Ci si vede all’Obse

Ci si vede all'Obse
Titolo originale Vi ses i Obsan
Lingua originale Svedese
Luogo di prima pubblicazione Svezia
ISBN edizione originale 9789129691641
Editore originale Rabén & Sjögren
Contatti

Lillevi.Cederin@rabensjogren.se

Formati

Libro stampato
Audio-eBook EPUB 3 (formato digitale, testo e audio in sincronia)
Audiolibro MP3 (formato digitale, solo audio)
eBook EPUB 3 (formato digitale, solo testo)
MobiKindle (formato digitale, solo testo)

Maggiori informazioni sul libro

Stoccolma, estate 1981. Per Annika non saranno delle vacanze come le altre, con un fratellino nato prematuro e la mamma in ospedale.
Girovagando per le strade della capitale, incontra un gruppo di ragazzi al parco dell’Osservatorio astronomico. Il patto che li unisce è uno solo: non raccontarsi mai niente della loro vita e dei loro problemi. Trascorrono le giornate giocando a “obbligo o verità”, ma possono scegliere solo “obbligo”, perché tanto “a nessuno importa niente della verità”. Ingaggiano così sfide via via sempre più pericolose.
Quando l’estate è quasi finita e i ragazzi probabilmente non si vedranno più, giocheranno un’ultima volta a “obbligo o verità” e questa volta ognuno di loro svelerà il segreto che ha tenuto nascosto.

Ascolta la lettura di un estratto:

Lettura di Eleonora Calamita

Cilla Jackert
(Autrice)

Cilla Jackert, nata nel 1968 a Stoccolma, affianca all’attività di scrittrice quella di sceneggiatrice di varie serie televisive prodotte dagli anni ‘90 a oggi.
Nel 2013 è stata premiata come migliore autrice (Best Debut Author) e nello stesso anno ha vinto il premio Slangbellan. Ci si vede all’Obse è entrato nella cinquina finale del Barnets Romanpris 2015 (Premio per il Miglior Romanzo).

Samanta K. Milton Knowles
(Traduttrice)

Samanta K. Milton Knowles, laureata in Studi Interculturali con una tesi sulla traduzione cinese di Pippi Calzelunghe e in Scienze Linguistiche con una tesi dal titolo “Tradurre Astrid Lindgren”, lavora come traduttrice editoriale dallo svedese, dall’inglese e dal danese dal 2014. Oltre che con Camelozampa, collabora con case editrici come Iperborea, Salani, Fandango, Rizzoli, Beisler, Bohem Press, Feltrinelli, Marsilio e UTET. È responsabile del controllo della qualità delle traduzioni italiane delle opere di Astrid Lindgren per conto della società degli eredi della grande scrittrice svedese, la Astrid Lindgren AB. Da febbraio 2019 è uno dei membri della segreteria di StradeLab, associazione nazionale di traduttori editoriali affiliata al sindacato Strade SLC-CGIL. È rielaboratrice e curatrice della versione definitiva italiana di Pippi Calzelunghe, pubblicata da Salani nel 2020, in occasione del 75esimo anniversario della prima pubblicazione del romanzo.

No Comments

Post A Comment